Recensione: xDELOREANx/xDUHx – Split

xDeloreanx e xDuhx, cannonate dalla Toscana

Dalla Toscana con violenza, arriva il nuovo split tra i xDeloreanx e i xDuhx, due band della scena powerviolence italiana, un concentrato di cattiveria, demenzialità e pugni sui denti che in circa tredici minuti ti fotte timpani e cervello senza nessuna pietà.
Si parte con i xDeloreanx da Firenze, con il loro powerviolence dal futuro, che ci presentano cinque brevi e potentissime tracce.
I testi sono in inglese e presentano numerosissimi riferimenti alla trilogia di Ritorno al Futuro, come del resto ci si può aspettare dal nome del gruppo.
Il sound è quello classico del powerviolence, dritto al punto senza tanti inutili fronzoli, ed è impossibile non ritrovarsi in un inconsapevole e ossessivo stato di headbanging violento.
Tocca poi ai xDuhx, da Pisa, che con le loro sette micidiali canzoni (in italiano) di certo non sono da meno rispetto ai Delorean e che ci regalano una scarica di ”Nonsense Powerviolence” (citando la loro stessa canzone ”DUH”), un mix di brutalità e testi demenziali, che vi strapperà una risata mentre sfondate il muro a pugni.
Anche qui, musicalmente, non troverete niente di meno di quello che potreste aspettarvi da un disco powerviolence come si deve, ergo non resterete assolutamente delusi.
Tirando le somme si tratta di un disco che, senza girarci tanto attorno con inutili parole (come del resto il powerviolence insegna), spacca letteralmente i culi (e le orecchie), quindi non esitate a concedergli un ascolto e a farvi trascinare in un vortice di violenza sonora e cattive maniere, il tutto accompagnato da una buona dose di tupatupa, che non guasta mai!
Un ultimo consiglio: per apprezzare appieno questo disco, ascoltatelo a tutto volume, e mettetelo in repeat finché non vi sanguinano le orecchie, trust me.

Recensione di Tomà

Please follow and like us:
error

Leave a Comment

Solve : *
13 − 9 =