TFV, Satanic Surfers, Lagwagon – Foto e Report

Di come dopo trent’anni qualcuno insegna ancora l’arte del punk

Dopo quattro anni dall’ultima vera comparsa in Italia si poteva mancare al concerto dei Lagwagon? Dopo l’uscita dell’ultimo album la band americana è arrivata in tre date, a Trezzo, Bologna e Roncade.
Il concerto è stato aperto dai TFV, band italiana che scivola dal punk rock al melodic hardcore. Gruppo che è assolutamente da ascoltare e supportare, che in concerto ha confermato ciò che pensavo già dalla loro partecipazione al BayFest di quest’anno: fortissimi, che spaccano i timpani quanto e quando devono.
A seguire i Satanic Surfers, band che mi incuriosiva tantissimo e che non potevo assolutamente perdermi. Il concerto è stato fenomenale, un gruppo completamente fuori dal mondo e che mi ha stupito, con accezione positiva ovviamente. Una scaletta fantastica e la dimostrazione dal vivo di quanto siano veramente bravi a suonare. Inoltre, era atteso il grande ritorno di Rodrigo alla batteria, che ha un tiro impensabile, considerando che è anche la voce principale.
Salgono finalmente sul palco i Lagwagon, io ero trepidante perché il disco nuovo mi ha fatto letteralmente impazzire e dopo averli visto lo scorso anno, sempre al BayFest, mi sono resa conto di quanto siano molto più potenti al chiuso (da fare i complimenti anche all’Estragon) rispetto che all’aperto. Per quel che mi riguarda, considerando che l’età non mi viene in contro, non posso fare paragoni con molti anni fa, ma posso dire che Joey Cape abbia ancora grandissime capacità e come lui, tutti gli altri membri dei Lagwagon. Sicuramente un gran bel modo di festeggiare i trent’anni di carriera!

Live report e foto a cura di Giulia Bui
Potete usare le foto liberamente ma vi chiediamo gentilmente di citare i fotografi e Radio Punk.
Come sempre, se volete le foto in alta definizione, contattateci a info@radiopunk.it oppure su Facebook e Instagram!

Please follow and like us:
error

Leave a Comment

Solve : *
23 × 4 =