Recensione: Dispersi – Tra Le Nostre Macerie

Album d’esordio per la band italiana Dispersi

Esce il primo disco dei Dispersi, dal titolo “Tra Le Nostre Macerie“. Antonio, Daniele e Giovanni sono un trio emo originari di Napoli che, per essere solo agli esordi, hanno capito come farlo e lo fanno molto bene. Esce il 25 Ottobre un emo lento, dalle sonorità midwest che risente di alcune influenze math e post rock, dai quali riprende i riff e le melodie. E’ un disco equilibrato, che alterna pezzi più rapidi e forti ad altri più lenti e introspettivi, in cui gli strumenti e la voce sono perfettamente in sintonia, che non ci risparmiano racconti del tutto personali e altri in cui ci urlano in faccia tutti i loro pesi ed emozioni. Si parte da “Orocrinito“, per arrivare alla fine a “Settembre“: questa è la strada che i Dispersi ci fanno percorrere per comprendere le loro emozioni, le loro sensazioni, spesso scavalcate dalle paure e le insicurezze.
Si tratta sicuramente un’ottimo debutto che ci fa ben sperare sul futuro musicale di questi ragazzi.

Voto: 7/10

Recensione a cura di Giulia

Tra le Nostre Macerie by Dispersi

Please follow and like us:
error

Leave a Comment

Solve : *
15 × 10 =