Radio Punk
nh3_superhero

Recensione: NH3 – Superhero

Un concept album per i pesaresi NH3

Almeno per il primo ascolto, vi consiglio di godervi “Superhero”, il quinto album in studio degli NH3 fresco di uscita, senza rivolgere l’attenzione a nient’altro, tenendo lontani telefoni e altre fonti di distrazione, e con i testi alla mano.

Perché si tratta di un “concept album”, un racconto di cui ciascuna delle 12 tracce rappresenta un capitolo. Un “concept album”… suona alquanto démodé in un panorama musicale che ci ha ormai abituati a singoli usa e getta, ma è proprio questo il suo fascino.

E, come nello schema della fiaba classica, i personaggi principali sono un protagonista, un antagonista che cerca di ostacolare il suo percorso, e un aiutante-supereroe che gli permette di portare a termine la sua missione grazie ai superpoteri di cui è dotato.

La particolarità però è che… protagonista, antagonista e supereroe sono la stessa persona. E questa persona, come ci suggerisce l’immagine di copertina (una sagoma in cui è possibile inserire qualsiasi volto), può essere chiunque, chi racconta la storia o tu che l’ascolti.

Il nostro personaggio, dunque, nel momento in cui comprende che il suo nemico non è altro che se stesso con le ansie, le paure e la convinzione di non farcela che albergano in lui, riscopre la sua forza sopita e lo sconfigge, trasformandosi in supereroe con il potere speciale di oltrepassare i propri limiti. Questo percorso di riscatto e di rinascita si snoda attraverso le tracce, i cui titoli sono composti ciascuno da una singola parola e che ci portano per mano dall’iniziale “Sopravvive”, attraverso la scoperta di una “Reason” per lottare, fino all’atto di “Risorgere” e approdare nell’onirico non-luogo di “Utopia”.

La storia è narrata ai ritmi ska-core carichi di energia a cui gli NH3 ci hanno abituato, con arrangiamenti più maturi e sofisticati del solito, che inducono a sconfinamenti in generi inattesi. La complessità delle tematiche e la raffinatezza del sound non fanno però di “Superhero” un album poco adatto alla dimensione live, anzi. I cori in inglese sembrano fatti apposta per essere cantati tutti assieme, sotto un palco di qualsiasi angolo del mondo. Un respiro internazionale per la band pesarese, che sta ottenendo il giusto riconoscimento del suo valore più all’estero che dalle nostre parti, ma che sono convinta riuscirà prima o poi ad essere anche profeta in patria.

Senza timore di esagerare mi sento di affermare che ci troviamo di fronte a un album eccezionale. Anzi, a molto più di un album, a un viaggio interiore, un’esperienza guidata che può accompagnarci nel corso della vita quotidiana e darci una spinta a crescere e migliorarci.

A impreziosire “Superhero”, uscito in Europa per Long Beach Records e in America per People Of Punk Rock Records, contribuiscono anche due eccellenti special guest, Tomaso “Dema” De Mattia dei Talco in “Utopia” e Gab De La Vega, chitarra e voce nell’intro di “Fantasma”.

Tracklist:

  1. Sopravvive
  2. Ventre
  3. Anestesia
  4. Liquido
  5. Reason
  6. Necessità
  7. Life
  8. Risorgere
  9. Best
  10. Utopia
  11. Fantasma
  12. Costretti

Recensione a cura di Elvira Cuomo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Solve : *
9 + 10 =