Recensione: Doc Hammer – Neon Devil LP

Recensione: Doc Hammer – Neon Devil LP

Feel the Hammer! Dalla torrida ed assolata California veniamo investiti da un pullman strabordante lattine di birra! Un autentico party commando ci piomba addosso per stordirci con un autentico muro di suono innalzato da chitarre gonfie, spesse e grondanti fuzz. I Doc Hammer hanno un solo obbiettivo: spappolarci il cervello conducendoci in un dedalo consacrato agli eccessi, in cui veniamo assordati da musica a volumi altissimi e disorientati dal fumo. La furia punk del cantato…

>>

Recensione: Rejekts – Triratna

Recensione: Rejekts – Triratna

Un viaggio introspettivo a suon di crust Triratna è una parola sanscrita traducibile come “tre gemme”, questo parola rappresenta un concetto cardine della filosofia orientale, le tre gemme sono identificabili in corpo, mente e spirito, i titoli dei tre pezzi che compongono questo album. Tre differenti punti di vista su di un unico soggetto, la natura umana. I Rejekts hanno seguito l’ispirazione data da questo concetto per un viaggio musicale che unisce il crust con…

>>

Recensione: La Piena – Self Titled 7″ EP

Recensione: La Piena – Self Titled 7″ EP

Allarme Piena! In un turbine di voci urlate e gutturali, di chitarre in modalità motosega e di una batteria che sembra sputare bossoli, ci scoppia tra le mani il sette pollici dei La Piena, un progetto composto da 5 figuri provenienti dalla provincia di Grosseto. Non parliamo certo dei primi cinque tizi pescati a caso per strada; infatti i La Piena constano di cinque membri, provenienti a loro volta da altrettante e differenti realtà, Vanz,…

>>

Recensione: The Bounders – S/T Ep

Recensione: The Bounders – S/T Ep

L’esordio dei ‘The Bounders’ con l’Ep omonimo. ‘The Bounders‘ nascono a Pescara nel 2016 dall’incontro fra Gian Marco Toracchio, Riccardo Cilli e Mattia De Luca. Quasi per caso iniziano a scrivere brani e portare in tour le loro creazioni per calcare nel solo giro di due anni i palchi con Nashville Pussy, CUT, The Peawees e molti altri. Il loro primo Ep merita quindi grande attenzione e non potevamo lasciarci sfuggire l’occasione di recensirlo. Le…

>>

Recensione: Sinoque – Demo

Recensione: Sinoque – Demo

Sudore, sangue e lacrime, la prima demo dei Sinoque è un UFO synthpunk arrivato dal pianeta Manicomio In francese Sinoque vuol dire “pazzo, stravagante, demente” e rende perfettamente l’atmosfera elettrica che si instaura quando il gruppo sale sul palco di qualche locale fumoso. Ho avuto la fortuna di fare un pezzo di strada insieme ad Anna, Nahida, Git, e Tom. Notte dopo notte sono riusciti a portarmi nel loro mondo sporco, triste e sensuale dove…

>>

Recensione: Jx Arket – About Existence Ep

Recensione: Jx Arket – About Existence Ep

Seconda prova discografica per la band torinese con un mix di potenza e melodia Tornano a due anni di distanza dal loro debutto “Meet me abroad” i Jx Arket da Torino, prodotti stavolta dalla ottima Antigony Records. Il quintetto ci propone un interessante mix di Post Hardcore, Emo, Screamo e Metalcore sullo stile di molte band anni ‘90/primi 2000, tra cui i Thursday o i primissimi A Day To Remember. Il cantato si divide fra…

>>
1 2 3 46